Francia 2022: seconda parte per viaggiare green & blu

Vicenzaoro presenta “VO’Clock Privé”, nuovo salotto dell’orologeria
16 Febbraio 2022
Dermophisiologique presenta D WHITE
20 Febbraio 2022
Show all

Francia 2022: seconda parte per viaggiare green & blu

Francia 2022: seconda parte per viaggiare green & blu

Le 2 Alpes è una destinazione per tutte le stagioni, a 2 ore e 30 da Torino e 4 ore da Milano. Sci fino a 3600m sul ghiacciaio (anche d’estate), e tante attività sportive. Proposta green &blu la mountain bike elettrica, su itinerari tranquilli o più impegnativi. Altra esperienza andare alla scoperta dei molti punti panoramici dal cielo, in un volo in tandem a bordo di un parapendio. E per una pausa un ristorante green: Le Diable au cœur, ristorante bistronomico d’alta quota che ha ottenuto il marchio “Ecotable“. www.les2alpes.com

Megève invita a ripercorrere i 100 anni della sua storia legata alla famiglia Rothschild con una bella mostra fotografica di foto inedite.  Dopo Parigi, Londra e Singapore, la chef Anne-Sophie Pic ha preso il timone di Le 1920 al Four Seasons Hotel Megève*****, con una nuova “Dame de Pic”. Un tour in carrozza, fra neve, prati e cieli blu: le carrozze trainate da cavalli sono il simbolo di Megève. www.megeve.com

Serre Chevalier Briançon a solo un’ora e mezza di macchina da Torino e a 3 ore da Milano, con il più grande comprensorio sciistico delle Alpi del Sud, 250 km di piste, punta all’ impegno ecologico. L’ iniziativa “All we need is change  è la filosofia alla base della montagna di domani. Serre Chevalier celebra gli 80 anni dall’inaugurazione della teleferica che ne ha segnato la nascita e 120 anni dello sci in zona.

www.serre-chevalier.com

L’Alvernia-Rodano-Alpi punta al turismo verde in bicicletta con 2.480 km di percorsi tra cui 580 km di percorsi EuroVelo. La più nuova la Via Allier, dal nord al sud dell’Alvernia: una pista ciclabile che segue il corso del fiume Allier per 435 km, dalla confluenza con la Loire.  Altre novità la Valle della Gastronomia, nuova destinazione turistica slow e gourmande tra Digione e Marsiglia, passando per Lione, il Beaujolais e tutta la Valle del Rodano. E Vichy è entrata, unica città francese, nelle città termali Patrimonio Unesco.

www.auvergnerhonealpestourisme.com

Il Grande Est – Alsazia, Ardenne, Champagne, Lorena e Vosgi, punta al Turismo urbano d’eccellenza con tre proposte che combinano gastronomia, design e patrimonio: un viaggio enoturistico a Reims fra le grandi “maison” dello Champagne, sulle tracce dell’Art Nouveau a Nancy e a Strasburgo per una fuga romantica ed ecologica. www.art-grandest.fr

Mulhouse, città di cultura e di musei, presenta il Museo Nazionale dell’Automobile, Collezione Schlumpf che  compie 40 anni con una grande mostra, e un nuovo hotel, il Berti. Il circuito 3 Pays à Vélo è un anello  ciclabile che si snoda tra Francia, Svizzera e Germania, su entrambe le sponde del Reno, collegando Mulhouse a Basilea, Rheinfelden e Neuenburg-am-Rhein, 193 km. www.tourisme-mulhouse.com 

La Borgogna, terra di grandi vini e grande cucina, è una delle 10 destinazioni da visitare nel mondo nel 2022 secondo la guida Lonely Planet (unica destinazione francese). Conta ben 8 siti del Patrimonio mondiale dell’UNESCO, presenta la nuova Citè della Gastronomia e del Vino e festeggia il bicentenario della appassionati di sport acquatici e del turismo fluviale. www.bourgogne-tourisme.com

In Normandia continuano  fino a giugno le celebrazioni per il bicentenario di Gustave Flaubert e  per il centenario della morte di Marcel Proust; da non perdere la Villa du Temps Retrouvé /Museo Marcel Proust a Cabourg. Percorsi green & blu: in bici lungo la costa sulla nuova pista ciclabile Vélomaritime che passa per luoghi-simbolo della Normandia: Mont-Saint-Michel, le spiagge dello sbarco, Deauville, Honfleur, le scogliere di Étretat, regno di Arsenio Lupin, Fécamp. www.normandie-tourisme.fr/it

A Le Havre-Etretat l’apertura dell’Hilton Garden Inn Centre**** di fronte al porto turistico, e la proposta green &blu La Seine à Vélo, da Parigi a Le Havre  ed  Étretat in bicicletta. Lungo la strada, approfittate dell’entroterra tranquillo e dolce per fermarvi in siti mozzafiato come il faro di Antifer o la valle di Saint-Jouin-Bruneval, fino ai  luoghi segreti di Arsenio Lupin. www.lehavre-etretat-tourisme.com

Il Castello di Amboise invita a condividere l’emozione dei re. Novità: eccezionale restauro storico della cappella Saint-Hubert, il luogo di sepoltura di Leonardo da Vinci e nuovo approccio ecologico agli splendidi giardini. Proprio nel parco i visitatori sono invitati ad approfittare dei bei morbidi prati per un déjeuner sur l’herbe, un po’ di relax o per giocare, tutto l’anno. Durante l’estate, i giardini sono la cornice ideale delle serate “Pic-nic Panoramici” con concerti. www.amboise-valdeloire.com

La Provenza-Alpi-Costa Azzurra  propone un itinerario in 10 tappe sulle tracce di Maria Maddalena. L’itinerario passa attraverso alcuni dei più importanti siti culturali, storici e naturali della Provenza: il Parco Naturale Regionale della Camargue, il Parco Naturale Regionale della Sainte-Baume. La proposta green &blu: la ViaRhôna, un itinerario in bicicletta che segue il corso del Rodano dal Lago Lemano alle spiagge del Mediterraneo, per un totale di 815 km. www.provence-alpes-cotedazur.com

Il Luberon Coeur de Provence invita a scoprire i suoi villaggi di charme: Cavaillon, Gordes, Lourmarin, L’Isle-sur-la-Sorgue e i paesaggi del Parco Naturale Regionale, fra lavanda, vigneti, ulivi e visite a frantoi. Proposta green & blu La Véloroute, Strada Verde del Calavon, un giro imperdibile senza auto e senza dislivelli! L’ itinerario utilizza l’ex linea ferroviaria Cavaillon-Apt-Volx per la maggior parte del percorso. www.luberontourisme.com   www.luberoncoeurdeprovence.com 

Hyères , Tolone e la Provenza Mediterranea hanno in serbo diverse novità: la riapertura delle Le Halles Biltoki a Tolone,  Les Halles Milona a La Crau, il Museo delle Culture e del paesaggio di Hyères nell’ex Banca di Francia,  completamente restaurata, il Museo dei Fiori e il Giardino delle Ore a Ollioules. Proposta green & blu l’ Area naturale del Plan de la Garde – 130 ettari di spazi naturali e strutture per tutti

www.hyeres-tourisme.com  www.toulontourisme.com  www.tourismeprovencemediterranee.com

Si ringrazia Atout France per le immagini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>